progetto senza titolo (10)
img_2230
img_2230

MONICA BENEDETTI


facebook
instagram
twitter
youtube
whatsapp

www.iomonicabenedetti.it @ All Right Reserved 2021 | Sito web realizzato da Flazio Experience ​


facebook
twitter
youtube
instagram
aggiungi corpo del testo
progetto senza titolo (16)

    SARANA

    Il Giglio della Steppa

progetto senza titolo (15)

- Romanzo Iniziatico -

Sarana è una giovane donna che vive in Italia. La sua vita scorre nella normalità fino a quando un evento imprevisto stravolge il suo equlibrio costringendola ad un viaggio nella terra materna che lei odia: la Mongolia.

Sarà in questa terra ancestrale che Sarana incontrerà e compirà il suo destino: diventare una odegon, una sciamana dell'antica tradizione tengrista

caratteristiche

1
progetto senza titolo (4)
1
2
3

lettura

scorrevole

e' una storia

romantica

 

e' un racconto

iniziatico

e' un viaggio

nel tempo

COPERTINA RIGIDA

progetto senza titolo (12)
progetto senza titolo (18)
progetto senza titolo (19)
progetto senza titolo (17)

audiolibro

numero di pagine

numero di capitoli

270

31

​«Una volta il Khan notò, in mezzo alla foresta, un albero che non aveva mai visto e si chiese quali frutti avrebbe prodotto. Chiese ai suoi uomini ma nessuno conosceva quell'albero. Allora andò dal suo boo e chiese anche a lui quali frutti avrebbe prodotto quell'albero. Il boo gli rispose che i suoi frutti erano quelli della pazienza.»

aggiungi corpo del testo (1)

Leggi subito un estratto!

Un'esperienza unica studiata per rendere completa la tua esperiena di lettura

Non perderti l'antemprima e scopri se è un romanzo in linea con le tue preferenze.

               Leggi il libro

nel formato che preferisci

bosco thriller copertina e-book (9)

      anche in formato ebook

Scegliendo questo formato potrai leggere il libro imemdiatamente, scaricandolo sui tuoi dispositivi elettronici o sul tuo cellulare.

In vacanza, in treno, nella metro... hai lapossibilità di non dover lasciare in sospeso la tua curiosità per attendere di poter leggere il prosimo capitolo!

Farsi fare recensioni su amazon e ricopiarle qui.

chi è l'autrice

bosco thriller copertina e-book (13)
progetto senza titolo (5)

Monica Benedetti

Scrittrice di storie iniziatiche

Nata in un piccolo borgo dell'Alta Valle del Metauro, mi sono appassionata all'arte del racconto fin da ragazzina. Amo la vita semplice e la campagna, tra gli elementi di Madre Natura. L'osservazione e la curiosità di capire sono la via che mi ha condotta ad approfondire le culture antiche e i rituali nascosti sotto le lapidi del tempo. In questo romanzo ho unito i miei studi al piacere di raccontare e ti accompagnerò in un viaggio nel tempo attraverso il quale la protagonista, Sarana, intraprende un inconsapevole percorso sciamanico che la condurrà a realizzare il suo destino. Come avveniva nelle antiche culture sarà la nonna, in maniera del tutto inusuale, a creare le giuste coincidenze per aiutarla a seguire la strada dritta davanti a sè.


facebook
instagram
twitter
youtube
whatsapp

«Una volta al Khan nacque una puledra. Era bellissima e, non volendo che le accadesse qualcosa di male, decise di tenerla in un recinto. Poteva guardarla, accarezzarla e strigliarla ogni giorno e tenerla lontana da ogni pericolo. Ma un giorno, vedendo gli altri cavalli che scorrazzavano felici nella steppa, il cuore del Khan si fece pesante. Stava proteggendo la sua puledra ma per farlo la teneva prigioniera. Allora aprì il cancello del recinto e decise di darle la libertà. Ma la puledra continuava a brucare l'erba e attendere le carezze e la striglia. Il Khan, confuso, chiese al boo: Perché la mia puledra non vuole la libertà?

Il boo gli rispose: Non la conosce Khan. E' cresciuta nel recinto, per lei è quello tutto il mondo.

Cosa devo fare? chiese il Khan.

Se vuoi che sia libera insegnale la libertà. Conducila tu stesso fuori dal recinto.

Il Khan seguì il consiglio del boo e, giorno dopo giorno, la conduceva fuori dal recinto. Piano piano la puledra capì che c'era un mondo più grande oltre a quello in cui aveva vissuto e cominciò a galoppare nella steppa. Tu, Sarana, sei come quella puledra. Vissuta in un recinto stai lentamente cominciando a vedere il mondo che c'è al di là».

«Sei così saggio Naran! A volte mi chiedo chi tu sia veramente».

Rise: «sono Naran Borjigin, un cavallo cresciuto in un recinto senza confini, solo questo!»

 

 

Contatti

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder